420x276 bimbo_

Primavera, come vestire i nostri bimbi?

La primavera è una stagione tanto attesa da tutti, con la sua temperatura mite e i suoi mille colori. Eppure essa è anche la stagione del tempo incerto, con improvvisi cali termici e forti acquazzoni che compromettono la salute di tutti, soprattutto dei bambini. Per quanto riguarda i neonati, il dilemma di tutte le mamme è, appunto, come vestirli e adeguarsi al cambio stagione, cercando di evitare così, brutti raffreddamenti.

In primavera i bambini, cosi come anche gli adulti, non devono essere troppo coperti, non devono essere vestiti né in modo leggero, né in modo pesante, per evitare di sudare e beccare il cosiddetto “colpo di freddo” che può farli ammalare. Molto spesso, adattarsi al cambio stagione, può essere una vera e propria impresa ma, con dei piccoli accorgimenti, tutto può divenire più semplice. In pratica, non bisogna esagerare con coperture eccessive, vestirsi a strati, può evitare una sudorazione eccessiva durante le possibili passeggiate all'aperto di questo periodo.

Istintivamente viene da pensare che i bambini molto piccoli siano più suscettibili al freddo rispetto a quelli più grandi. Effettivamente questo accade nei loro primi giorni di vita ma, successivamente, a poco a poco, i piccoli saranno in grado di mantenere la loro temperatura corporea.

La regola principale da ricordare è che i bambini devono stare freschi, comodi e non devono sudare.

Si alle fibre naturali e no ai sintetici: i capi in materiale sintetico impediscono la traspirazione facendo sudare intensamente, hanno spesso cattivo odore e a causa dei frequenti lavaggi alla fine si infeltriscono.
Il consiglio è quello di scegliere un abbigliamento di cotone e, nella stagione più calda, di lino, che permettono la giusta traspirazione del sudore.
Per i neonati vanno bene i body di cotone sotto delle tutine sempre in cotone o in ciniglia leggera.
All'aperto basterà una copertina leggera per coprirli, più pratica da togliere nei luoghi chiusi.